Hai mai sentito parlare di servizi Cloud computing? Anche per le persone che hanno una certa familiarità con il termine, potrebbe essere ancora difficile spiegarlo, specialmente con tutti i tipi di nuovi modelli di servizio emersi negli ultimi anni come SaaS, PaaS, IaaS e DaaS.

In questo articolo parleremo delle caratteristiche e delle differenze che ci sono tra questi servizi. Prima di tutto, però, capiamo cos’è un servizio Cloud computing.

Cos’è un servizio Cloud computing?

I servizi Cloud computing possono includere software, archiviazione dati, database, server, reti, computer e altri servizi accessibili su richiesta tramite Internet senza che l’azienda debba farsi carico degli oneri di acquisto di licenze o macchine per usufruire di servizi indispensabili al business.

Vantaggi dei servizi Cloud computing

I servizi Cloud computing eliminano la necessità di acquistare software, hardware, sistemi di rete e cluster di soluzioni informatiche semplici (tipo desktop, storage, server o appliance) o più complesse, come un intero data center. Le aziende possono quindi dimenticarsi gli oneri e i vincoli associati al monitoraggio, alla manutenzione e all’aggiornamento di applicazioni e macchinari pagando l’equivalente di una bolletta.

Inoltre, rendendo il software e l’hardware accessibili su richiesta tramite Internet offrono agli utenti la libertà di utilizzare i servizi ovunque e su qualsiasi dispositivo.
I servizi Cloud computing sono classificati nelle seguenti 4 categorie a seconda dei componenti utilizzati: IaaS, PaaS, SaaS e DaaS. Diamo uno sguardo più da vicino a ciascuno di essi.

SaaS

SaaS sta per “Software as a Service“. Il SaaS è un modello di distribuzione del software (gestionali, middleware, programmi per la gestione della posta elettronica, la videoconferenza così come moduli di CRM, Business Intelligence, gestione delle HR e via dicendo) in cui un produttore sviluppa, opera (direttamente o tramite terze parti) e gestisce un’applicazione web, mettendola a disposizione dei propri clienti via Internet. I clienti possono utilizzare il software senza preoccuparsi delle risorse di elaborazione o di altre cose che richiedono denaro e tempo. Alcuni esempi di SaaS sono Gmail, Google Drive, Google Calendar ecc…

SaaS ha i seguenti vantaggi:

  • Non è necessaria l’installazione del software
  • I dati possono essere archiviati online
  • È possibile accedere a software e dati da qualsiasi dispositivo
  • I dati possono essere condivisi facilmente ed efficacemente tra più utenti
  • Un software altamente avanzato può essere utilizzato quasi istantaneamente

PaaS

PaaS sta per “Platform as a Service“. Il servizio fornito è una piattaforma che consente agli utenti di sviluppare, gestire ed eseguire applicazioni tramite Internet. Ciò può includere middleware che collega le applicazioni con sistemi operativi, linguaggi di programmazione, server Web e altre parti consentendo uno sviluppo rapido e una facile gestione delle applicazioni.

PaaS ha le seguenti caratteristiche:

  • Fornendo un ambiente di sviluppo pronto per l’uso, si risparmia tempo e costi di sviluppo
  • Non devi preoccuparti di manutenzioni e backup poiché vengono gestiti dal fornitore di servizi
  • Poiché l’infrastruttura è fornita e configurata dal fornitore di servizi, è possibile iniziare a utilizzare il servizio immediatamente
  • PaaS offre agli sviluppatori molta libertà, come la scelta delle applicazioni utilizzate in precedenza per lo sviluppo e la loro esecuzione sulla piattaforma
  • Un’azienda può sviluppare a sua volta applicazioni e servizi applicativi avanzati come, ad esempio, soluzioni di collaborazione a supporto dei team, l’integrazione di soluzioni Web, l’integrazione dei database, così come la gestione della sicurezza. Il tutto tramite un’interfaccia Web-based.

Un esempio di PaaS è Google App Engine su Google Cloud Platform, che consente agli utenti di distribuire l’applicazione senza perdere tempo sul back-end poiché ridimensiona automaticamente le risorse e fornisce altri strumenti automatizzati per lo sviluppo e la gestione delle applicazioni.

IaaS

IaaS sta per “Infrastructure as a Service“. È un modello nel quale vengono messi a disposizione risorse hardware virtualizzate, affinché l’utilizzatore possa creare e gestire, secondo le proprie esigenze, una propria infrastruttura sul Cloud, senza preoccuparsi di dove siano allocate le risorse. IaaS offre l’aumento e la riduzione veloce delle prestazioni in base alla domanda, permettendoti di pagare solo per le risorse usate. Ogni risorsa viene offerta come componente di servizio distinto e devi noleggiare una risorsa specifica solo quando ti serve.

A differenza di PaaS, l’utente ha il controllo sul back-end, può specificare i componenti hardware e impostare i sistemi operativi esattamente a proprio piacimento. Dopodiché l’utente può sviluppare ed eseguire un sistema su di esso. Inoltre, l’utente ha molta più libertà rispetto a SaaS e PaaS, ma anche più responsabilità. Per configurare l’hardware, i server, la rete, la sicurezza e altri componenti, è necessaria una maggiore competenza tecnica.

IaaS ha le seguenti caratteristiche:

  • Viene fornito con un ambiente di sviluppo pronto per l’uso
  • Offre all’utente la libertà di specificare le specifiche hardware e configurare i sistemi operativi da utilizzare su Internet
  • Fornisce opzioni di ridimensionamento delle risorse facili da usare
  • Risparmia i costi di manutenzione e riparazione dell’hardware dell’utente

Un esempio di IaaS è Google Compute Engine su Google Cloud Platform. Offre agli utenti la possibilità di configurare macchine virtuali (VM) che funzionano in modo molto simile ai computer tradizionali e tutto ciò pagando solamente l’utilizzo poichè è fornito da Google.

DaaS

DaaS sta per “Desktop as a Service“. È un modello in cui il service provider fornisce, tramite Internet, desktop virtuali agli utenti finali, ai quali vengono concessi in licenza tramite abbonamenti per utente. Questa gestione solitamente include manutenzione, backup, aggiornamenti e storage dei dati. I Cloud service provider possono farsi carico anche della sicurezza e delle applicazioni del desktop oppure sono i singoli utenti a occuparsi di questi aspetti.

Nelle offerte DaaS sono disponibili due tipi di desktop:

  1. Desktop persistente: gli utenti possono personalizzare e salvare un desktop che, a ogni accesso, avrà sempre lo stesso aspetto. Rispetto ai desktop non persistenti, i desktop persistenti richiedono una quantità maggiore di storage, pertanto sono più costosi.
  2. Desktop non persistente: i desktop non persistenti vengono cancellati quando l’utente si disconnette e rappresentano semplicemente un modo per accedere ai servizi cloud condivisi.

DaaS ha le seguenti caratteristiche:

  • Costi inferiori rispetto alle macchine desktop tradizinali.
  • Maggiore flessibilità nell’utilizzo poichè i desktop DaaS possono essere utilizzati su qualsiasi dispositivo e sistema operativo.
  • Sicurezza avanzata grazie alla memorizzazione dei dati nel data center DaaS

Comprendere e determinare il giusto servizio Cloud computing di cui hai bisogno è importante in quanto ti consente di concentrarti e lavorare in modo più efficiente su ciò che desideri ottenere risparmiando tempo e denaro.

Vuoi creare un software Cloud computing per il tuo progetto?

Se vuoi creare un software Cloud computing affidati a degli specialisti del settore che ti seguiranno per tutto il progetto e svilupperanno la tua idea.
Per altre informazioni consulta anche la nostra pagina dedicata.

Chiamaci al numero 0684387568 o Contattaci online per parlare con uno specialista dei nostri piani di web design, conoscere tutti i nostri servizi e ricevere un preventivo gratuito.

.