Si chiama Huawai AppGallery ed è presente in Cina già da diversi anni ed ora è sbarcato anche a livello internazionale, per adesso conta circa 45.000 applicazioni al suo interno. Per fare un paragone, il Google Play Store ha circa 2,7 milioni di app al suo interno. La nota azienda cinese ha deciso di lanciare il proprio store ufficiale su Android durante la presentazione della famiglia Mate 30

Il motivo? Huawei non può più collaborare con Google a causa del famoso “ban” del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump contro una lista di aziende delle telecomunicazioni cinesi lanciato a maggio 2019, perciò dall’anno scorso il gigante cinese dell’elettronica può installare sui suoi smartphone soltanto la versione open source del sistema operativo Android.

Scopriamo quali sono tutte le caratteristiche e le App presenti sul terzo store più grande al mondo dopo iOS e Android.

Com’è Huawai AppGallery

Iniziamo col dire che graficamente lo store si presenta bene, con un design molto bianco che ricorda il recente aggiornamento proprio del Play Store. L’interfaccia è stata leggermente modificata con il rilascio della nuova versione 10.6.2.301.

Nelle precedenti versioni la home aveva un carosello di 5 contenuti in alto, seguito da 4 sezioni:

  • Giochi che rimanda ad altre sotto-categorie in base al genere di gioco che stiamo cercando
  • Regali riguarda per lo più contenuti in-game gratuiti
  • Collezioni è un insieme di raccolte, che vanno dalle app essenziali agli editor’s choice, passando per app e gioco del mese
  • Promozioni non è altro che un link esterno alla pagina Facebook dell’azienda che pubblica le offerte in corso.

In basso trovavamo una barra con i principali pulsanti per muoversi nell’app: Categorie, Top, Gestisci ed Utente.

Con la nuova versione, però, i precedenti tab Categorie e Top sono stati rispettivamente rimpiazzati da Apps e Games. Questi ultimi sono a loro volta caratterizzati dalla presenza di opzioni e categorie tramite le quali l’utente può affinare la ricerca di specifici generi di applicazioni e giochi.

Il tab Manager, che viene utilizzato per la gestione delle installazioni e degli aggiornamenti delle app, è stato rimosso: la relativa sezione è stata ricollocata all’interno del tab dedicato al profilo dell’utente. In aggiunta a questo, alcune opzioni come Regali, Promozioni e Commenti vengono adesso mostrate come singole icone in uno spazio al di sopra della sezione degli aggiornamenti.

App disponibili su Huawai AppGallery

Le app più usate in ambito social non sono presenti. Non c’è Facebook, con nessuna sua app. Niente WhatsApp, Instagram, Messenger. In compenso ci sono molte app che si rifanno a queste, ma che ufficiali non sono di certo. Per quanto riguarda Facebook e Whatsapp, però, Huawai ha inserito un link che rimanda al sito da cui scaricare il file di installazione.

Troviamo su Huawai AppGallery, invece, Telegram,Viber e WeChat (o quantomeno l’originale cinese), ma non Skype. Inoltre sono presenti un po’ di nomi illustri come: Aliexpress, TheFork, TikTok, Booking, Clean Master, Speedtest, Avast, GialloZafferano e l’immancabile Akinator.

Negli ultimi giorni Huawei AppGallery, ha integrato app importanti come FINECO, servizi streaming come Sky Go e Infinity, i giochi Gameloft, sevizi bancari come WeBank, le app ASOS e Iper per lo shopping, l’app per i sistemi di allarme My Verisure Italia, AVG Antivirus per HMS, iPatente (per aiutare a conseguire la patente di guida), FantaMaster (per i patiti del fantacalcio), l’app per l’invio di pagamenti Paysend, BarberApp (per la prenotazione dal barbiere) e MediBang.

Insomma Huawei AppGallery prosegue dunque la sua crescita: gli ultimi dati parlano di più di 460 milioni di utenti attivi e 184 miliardi di app scaricate globalmente nel solo primo semestre 2020.

Chiamaci al numero 0684387568 o Contattaci online per parlare con uno specialista dei nostri piani di web design, conoscere tutti i nostri servizi e ricevere un preventivo gratuito.